Insalata di verdura, legumi, patate e pecorino

15 Aprile 2018

insalata con verdura, legumi, patate e pecorino accanto alla rivista Di Vita Magazine - tatianaberlaffa.com

E’ primavera! E’ ora di portare in tavola sapori freschi, verdura cruda e piatti sfiziosi ma anche sani e poco calorici.

Io, che sto cercando di raggiungere il mio peso-forma, amo scoprire ricette facili e gustose per accontentare il palato ma anche la bilancia.

Insalata di verdura, legumi, patate e pecorino - tatianaberlaffa.com

Sul numero di DiVita Magazine, che è disponibile in tutti i punti vendita Despar, trovo sempre ottime ricette equilibrate da sperimentare.

Nel numero di Marzo, c’è l’insalata di primavera. Un piatto semplice, che non richiede particolari doti culinarie ma che garantisce un ottimo risultato.

Come preparare la nostra insalatona? Ecco la versione che ho provato prendendo spunto da quella a pagina 39 del Magazine.

DiVitaMagazine - Marzo 2018 - fonte: despar.it - pubblicato da tatianaberlaffa.com

DiVitaMagazine – Marzo 2018 – fonte: despar.it

Ingredienti per insalata di verdura, legumi, patate e pecorino

100 g di insalata a foglia verde

4 o 5 asparagi

40 g di piselli

4 ravanelli

80 g di patate

1 cucchiaio di nocciole

Succo di limone

Scaglie di pecorino

1 cucchiaio di olio EVO

1 pizzico di pepe

Procedimento

Lava le verdure, elimina la parte legnosa degli asparagi e taglia a fettine i ravanelli. Cuoci a vapore per 15 minuti gli asparagi, i piselli e le patate tagliate a cubetti. Lascia raffreddare, unisci le scaglie di pecorino e condisci con succo di limone e pepe.


Questo numero di di Vita è dedicato a ‘La migliore versione di te’. E’ il decimo anniversario della rivista che promuove, da sempre, uno stile di vita sano e consapevole.

Io ho scritto un articolo sulla visualizzazione che può essere usata, lo dice la scienza, per far emergere il meglio di noi. Tra le cose che consiglio, oltre ad un esercizio pratico e un libro da leggere, c’è un concetto secondo me molto importante.

Materiale per creare una Vision Board - foto di tatianaberlaffa.com

E’ necessario, per raggiungere i nostri obiettivi di cambiamento e miglioramento, pensare anche al processo che ci condurrà alla meta. Non è sufficiente, infatti, immaginarci ‘belli e magri’, ad esempio, per diventarlo magicamente.

Occorre anche pensare ai nostri allenamenti in palestra, vedere noi stessi mentre facciamo una spesa intelligente e prepariamo pasti buoni e sani.

Ecco, ora io vado ad immaginare il mio processo di miglioramento. E tu?

Se ti interessa l’argomento della visualizzazione e del miglioramento di sé, ti consiglio quest’articolo: Crea la tua Vision Board. Poi fammi sapere se ti è piaciuto!

Se ti è piaciuto questo articolo, forse vorrai leggere anche questo post su Di Vita Magazine di dicembre.

Condividi il mio post

Articoli correlati

Come cambiare la tua identità per cambiare vita

Come cambiare la tua identità per cambiare vita

Come cambiare la tua identità per cambiare vita Ebbene sì, la nostra identità e il modo in cui parliamo di noi stesse condiziona ciò che facciamo e viceversa. Ce lo dicono ormai anche le neuroscienze e devo dire che anch’io l’ho sperimentato e lo...

Inizia prima di essere pronta: 5 modi per allenare il coraggio

Inizia prima di essere pronta: 5 modi per allenare il coraggio

Allena il tuo coraggio: inizia prima di essere pronta In questo articolo ti racconto, dalla mia esperienza, perché vale la pena di cominciare anche se non è tutto perfetto, non hai ancora tutti i titoli, non ti senti ancora ‘pronta’. Spoiler:...

Tatiana Berlaffa

Tatiana Berlaffa

Aiuto donne e imprenditrici a portare la mindfulness nella vita quotidiana per ritrovare una maggiore centratura e nel business per lavorare e comunicare in modo efficace ma senza essere sempre connesse. Utilizzo un approccio unico e personalizzato che si avvale delle più recenti tecniche di life e business coaching, della pratica della mindfulness e… di altre magie.

6 Commenti

  1. Virginia

    Nel mio “processo di miglioramento” c’è la riduzione graduale per arrivare all’eliminazione dell carne. La tua ricetta è interessante. Io spesso i pisellini li mangio crudi appena colti dalla pianta nell’orto, sono così buoni!

    Rispondi
    • Tatiana Berlaffa

      Grazie Virginia, sono molto contenta che la ricetta ti piaccia! Merito dello Chef Stefano Polato. Di solito non mangio i pisellini crudi appena raccolti… sono curiosa di provarli! Grazie!

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una sessione conoscitiva gratuita di 1/2 ora con me?PRENOTA