Caffè: proprietà, benefici e consigli

6 Maggio 2017

Riguardo al caffè si è detto di tutto di più: fa male, rende nervosi, è antiossidante oppure è un ottimo integratore che fornisce energia. Dove sta la ragione e dove il torto? Ecco le ultime interessanti scoperte scientifiche a riguardo.

AZIONE PREVENTIVA

Caffè e porridge - foto di tatianaberlaffa.com

Gli ultimi studi concordano nel riferire che la bevanda nera tipica della colazione italiana ha un’azione preventiva su molte malattie. In particolare, riduce il rischio di malattie metaboliche e cardiache e quello di diabete. Ma non è tutto, ha effetto protettivo sul sistema nervoso cerebrale, ha proprietà antiossidanti e attiva il metabolismo.

Caffè: proprietà, benefici e consigli - tatianaberlaffa.com

Quest’ultima cosa, è decisamente interessante per chi come me, si sta rimettendo in forma. Ebbene sì, un caffè, preso a digiuno al mattino, prima di svolgere un’attività fisica leggera, accelera il metabolismo e favorisce, a lungo andare, il dimagrimento.

Ne ha parlato, per esempio, il Dott. Filippo Ongaro nel suo ultimo libro che ho descritto qui: ‘Fino a cent’anni’.

LA QUANTITA’

Gli studi svolti negli ultimi 10/15 anni sono quindi d’accordo nel riferire che il caffè ha effetti benefici sul nostro organismo. Come con tutti i cibi e bevande però, non bisogna esagerare.

La dose consigliata è di 3/4 tazzine al giorno, al massimo. Inoltre, bisogna considerare il fatto che ognuno di noi ha una diversa soglia di tolleranza alla bevanda.

Ci sono persone che, a livello genetico, metabolizzano più lentamente la caffeina e tendono ad ‘accumularla’ più facilmente. Per questi individui anche assumere caffè in piccole dosi può creare problemi di tachicardia o di insonnia. Come sempre, perciò, bisogna ‘ascoltare’ il proprio corpo e se si percepiscono questi sintomi, è meglio non assumerlo.

LA CAFFEINA

La dose di caffeina contenuta in una tazza varia considerevolmente a seconda della preparazione. Il nostro espresso all’italiana contiene circa 30/50 mg di caffeina mentre un americano ne contiene più del doppio. Se anche a te, come a me, piace il caffè lungo, è consigliato quindi prendere un espresso e allungarlo con l’acqua successivamente. In questo modo la dose di caffeina sarà sempre di 30/50 mg, soltanto diluita maggiormente in acqua. Visto che io amo il caffè proprio in quest’ultima variante, potrebbe sembrarti che abbia elaborato io questo consiglio ma ti assicuro che lo dicono gli esperti!

LO ZUCCHERO

Lo zucchero fa male. Purtroppo, questo è vero qualsiasi sia la tipologia di zucchero scelta. Tra quelli industriali il migliore (perché più grezzo) è quello di canna di tipo Mascobado. Il migliore in assoluto, però,  perché è quello più naturale è invece la stevia.

Se riusciamo però ad eliminarlo del tutto è molto meglio (tanto è presente comunque in moltissimi alimenti di cui ci nutriamo, tanto vale evitare di aggiungerne ulteriormente quando si può evitare) e questo vale anche per il caffè.

Io ho provato a creare anche dei dolci senza zucchero. Te lo racconto in questo post: crostatine integrali alla marmellata senza zucchero

caffè e crostatine senza zucchero - foto di tatianaberlaffa.com


UN CAFFE’ BUONO

Se abitate a Milano o siete di passaggio, vi consiglio un bar-ristorante che propone un caffè squisito: Ca’ Turati. Si trova in zona piazza della Repubblica, è un locale su 2 piani con arredi molto curati e ricercati.

Ho assaggiato il caffè di Ca’ Turati, preparato con la mitica macchina La Marzocco, in occasione dell’evento di degustazione #CaTuratiExperience il 4 maggio di quest’anno. L’ho allungato con pochissima acqua, come faccio di solito e mi hanno colpito il suo gusto intenso ma leggero. A volte, i caffè del bar sono un po’ troppo forti (almeno per me) invece questo mi è piaciuto subito e non l’ho trovato per nulla pesante.

I tipi di caffè proposti da Ca’ Turati sono i più svariati, ma vi assicuro che un buon caffè nero semplice preparato con cura sapiente (ho assistito anche alle performance di decorazione con il latte del barista Gianni Cocco), è buonissimo. Se siete golosi (e io lo sono ma mi sto rimettendo in forma) la pasticceria è qualcosa di divino solo a guardarla. Si tratta di specialità tipiche salentine e di croissant per tutti i gusti e le esigenze, realizzati con ben 8 tipi di farine diverse. L’ultimo consiglio salutare è di scegliere quelli con la farina integrale.

Cappuccini di Ca' Turati - Milano - foto di tatianaberlaffa.com

Condividi il mio post

Articoli correlati

Come cambiare la tua identità per cambiare vita

Come cambiare la tua identità per cambiare vita

Come cambiare la tua identità per cambiare vita Ebbene sì, la nostra identità e il modo in cui parliamo di noi stesse condiziona ciò che facciamo e viceversa. Ce lo dicono ormai anche le neuroscienze e devo dire che anch’io l’ho sperimentato e lo...

Inizia prima di essere pronta: 5 modi per allenare il coraggio

Inizia prima di essere pronta: 5 modi per allenare il coraggio

Allena il tuo coraggio: inizia prima di essere pronta In questo articolo ti racconto, dalla mia esperienza, perché vale la pena di cominciare anche se non è tutto perfetto, non hai ancora tutti i titoli, non ti senti ancora ‘pronta’. Spoiler:...

Tatiana Berlaffa

Tatiana Berlaffa

Aiuto donne e imprenditrici a portare la mindfulness nella vita quotidiana per ritrovare una maggiore centratura e nel business per lavorare e comunicare in modo efficace ma senza essere sempre connesse. Utilizzo un approccio unico e personalizzato che si avvale delle più recenti tecniche di life e business coaching, della pratica della mindfulness e… di altre magie.

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Cosmopolitan: Vuoi conoscerti meglio? Corri! - GreenTeaForBreakfast - […] La colazione che mi ha accompagnata durante la lettura di oggi è molto semplice e sana. Si tratta di…

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una sessione conoscitiva gratuita di 1/2 ora con me?PRENOTA